JavaScript : Utilizzo del linguaggio e implementazione del codice.

Come detto in precedenza, Javascript è un linguaggio di scripting lato client e quindi la sua interpretazione ed esecuzione è a carico del client (browser) e non del server, al contrario perciò di linguaggi lato server come PHP e ASP.

Un vantaggio dello scripting lato client è che l’elaborazione di programmi anche complessi non comporta nessun sovraccarico per la capacità computazionale del server il quale si limiterà a “trasmettere” il sorgente un po’ come accade coi comuni documenti HTML.

Differenze con altri linguaggi??

La differenza da un punto di vista formale sta nel fatto che Javascript è tecnicamente un linguaggio di scripting in quanto è in grado di creare script interpretabili solo dal browser del client che li esegue mentre con gli altri linguaggi si realizzano sorgenti eseguibili dal computer client stesso.

java-vs-js

Perchè utilizzare il JavaScript??

Con l’utilizzo di Javascript, in poche parole, è possibile dinamizzare una pagina HTML, interagire con l’utente ed automatizzare alcuni processi sulla base del verificarsi di alcuni eventi legati al comportamento dell’utente, alle caratteristiche del sistema o ad eventi temporali.

Tutto ciò perchè JavaScript essendo un linguaggio di scripting per il web integra al suo interno comandi e funzioni che qualsiasi browser supporta ed è in grado di eseguire, cosa che invece non hanno i linguaggi web di markup come HTML e CSS.

Come si utilizza??

Come già detto nell’introduzione a questo linguaggio, il codice Javascript può essere implementato direttamente all’interno delle pagine HTML, frequentemente all’interno della sezione <head>, con l’utilizzo dei tag <script> e </script>, anche se poi più avanti vedremo ce gli script possono essere incorporati anche nella sezione <body> della pagina HTML.

In linea di assoluta approssimazione possiamo dire che gli script che producono direttamente un output vengono solitamente inclusi nel corpo visibile della pagina, mentre eventuali librerie, funzioni nonchè i codici che effettuano operazioni come redirect o l’apertura di pop-up vengono inserite nell’intestazione del documento.

Cosa è necessario??

 Per programmare in JavaScript non abbiamo bisogno di nessun particolare software complesso o molto costoso ma ci basta un semplice editor di testo e di questi ne esistono diversi ma il loro utilizzo non deve essere inteso come indispensabile in quanto la loro utilità è data esclusivamente da funzioni di auto-completamento, dizionari incorporati e strumenti di debug ma volendo si può fare anche a meno e sappiate che per scrivere codice Javascript è sufficiente utilizzare anche un editor plain-text come il Blocco Note di Windows o Notepad++.

Iniziamo…

 All’inizio di questa lezione abbiamo accennato il tag più importante di questo linguaggio, ovvero il tag <script>, vediamo invece ora come preparare un vero e proprio script:

<script type="text/JavaScript">

/*

codice ed istruzioni JavaScript

*/

</script>

Di solito per uso corretto nelle precedente versione del linguaggio HTML fino alla versione 4 all’interno del tag <script> si fa uso dell’attributo type per indicare da che linguaggio derivi tale script, ma già nella versione HTML5 questa opzione è facoltativa dato che per il funzionamento dello script questo aspetto non è rilevante, quindi può essere sufficiente impostare lo script anche nel seguente modo:

<script>

/*

codice ed istruzioni javascript

*/

</script>

Vediamo ora come includere uno script da un sorgente esterno…

Quella che abbiamo visto qui sopra è la sintassi per aggiungere codice Javascript direttamente all’interno del sorgente del documento HTML. In realtà questa non è l’unica via per aggiungere codice Javascript ad una pagina Web. E’ molto frequente, infatti, includere nella pagina file Javascript esterni con estensione .js dove sono contenute le sole istruzioni di scripting.

Questa tecnica permette di separare nettamente il codice HTML dal codice di scripting ed è molto utile quando è necessario implementare lo stesso blocco di codice all’interno di una pluralità di pagine web.

Per effettuare l’inclusione di file Javascript esterni si usa sempre il tag <script> specificando, all’interno dell’attributo src, la URL del file Javascript che si desidera includere:

<script src="file-esterno.js"></script>

In conclusione di questa prima lezione ecco a voi un esempio di script…

Hello World il classico esempio di qualsiasi linguaggio di programmazione:

<script>

document.write("Ciao a tutti!!!");

</script>

Questo è un classico esempio di codice che va implementato nel <body> della pagina nel punto esatto in cui si vuole appaia la stringa, ad esempio in un paragrafo oppure nella cella di una tabella.

Si noti che al termine della nostra istruzione è stato inserito un punto e virgola. In realtà inserire il punto e virgola a fine riga non è obbligatorio in quanto l’interprete Javascript riconosce la fine di una riga di codice e lo inserisce automaticamente in memoria, è comunque meglio inserirlo per buona norma. E’ invece indispensabile, se diverse istruzioni vengono scritte sulla stessa linea, ad esempio:

document.write("Benvenuto"); document.write(" su Mr.Webmaster");

logo_javascriptE per non lasciare gli utenti meno esperti in balia di qualche problema con il browser vediamo anche il tag <noscript>, questo tag infatti si include al di sotto dello script o nel punto della pagina in cui si visualizza la sua esecuzione.

All’interno del tag <noscript>, solitamente, si scrive un avviso del tipo: “Il tuo browser non supporta Javascript”, o un qualunque messaggio che avvisi l’utente che la pagina non sarà visualizzata ne sarà funzionale come dovrebbe per mancanza del supporto di Javascript.

Come detto il testo contenuto tra i tag <noscript> e </noscript> viene mostrato a video solo se viene rilevato che il browser non supporta Javascript, o per qualunque motivo detta funzione è stato disattivata.

Eccoci qui arrivati alla fine di questa prima lezione base sul nostro caro linguaggio JavaScript, io sperò che sia tutto chiaro e di vostro gradimento e vi rimando al prossimo articolo con la prossima lezione, intanto potete lasciare un bel mi piace a questo articolo e per qualsiasi informazione o chiarimento scrivetemi pure ai miei contatti ed io sarò lieto di aiutarvi nel più breve tempo possibile, ci aggiorniamo al prossimo articolo ciao! 😉

The following two tabs change content below.
Raffaele Tufano
Per avere ulteriori infomazioni riguardo l' utente, si prega di visitare la seguente pagina
Condividi

Copyright © 2016. All Rights Reserved.

Raffaele Tufano

About Raffaele Tufano

Per avere ulteriori infomazioni riguardo l' utente, si prega di visitare la seguente pagina

Lascia un commento